Le 10 cose che ho imparato al WordCamp [Elenco semiserio]

eventi, social e dintorni — By on 7 maggio 2012 11:59
  1. Ho imparato che i frequentatori del WordCamp sono per la maggior parte uomini, si vestono di scuro e non danno confidenza agli sconosciuti.
  2. Ho imparato che WordPress fa ingrassare.
  3. Ho imparato che WordPress non è solo un blog.
  4. Ho imparato che WordPress è open-source, che non vuol dire che chi lavora con WordPress è open-source.
  5. Ho imparato che il miglior plug-in SEO non è All in One SEO Pack, ma WordPress SEO by Yoast perché è nato con WordPress, è cresciuto con WordPress e morirà con WordPress, finché morte non li separi.
  6. Ho imparato che è meglio farsi pagare tanto invece che farsi pagare poco. Ho imparato che bisogna farsi pagare anche per parlare ai convegni, perché anche questo è un lavoro. Ho imparato che in mezzo a tanti uomini, chi ha più palle di tutti è una donna, quella che si fa pagare ai convegni.
  7. Ho imparato che se sei bravo con il computer avrai sempre un amico che ti chiederà di aggiustarglielo. Ma anche se sei un ingegnere, un architetto, un avvocato, un commercialista, un medico ci sarà sempre qualcuno che ti dice ‘Che me dai ‘n consiglio?’
  8. Ho imparato che ci sono un sacco di plug-in che fanno un sacco di cose: come Revisionary e Role Scoper per la gestione delle revisioni e dei ruoli di un blog multi-autore; come Shadowbox che ti permette di aprire in overlay qualsiasi cosa, da una mappa, una gallery, un form, con una grafica molto carina; come More Fields, per aggiungere campi personalizzati.
  9. Ho imparato come si fa a cancellare la cache di Facebook.
  10. Ho imparato che se grandina, il pubblico è più interessato alla grandine che a WordPress.
Tag: , , ,

3 Comments

  1. Nicola scrive:

    Davvero interessante :-)

    Riguardo il 5° punto anche io ho capito che il miglior plug-in SEO è “WordPress SEO by Yoast”. Ora sto studiando come effettuare la migrazione da All in One Seo Pack a Yoast. E’ un’operazione delicata. Ho già visto il video in inglese dell’autore ma sono ancora indeciso. :-(

    Saluti Nicola

  2. Roberto Iacono scrive:

    Ciao Emanuela,
    c’ero anche io, che grandinata ha fatto!!!
    Anche io ho imparato che WordPress SEO by Yoast è il plugin migliore in assoluto per fare SEO per WordPress (si vede che lo ha detto proprio in una maniera convincente :) ).
    Per questo ho deciso di provarlo e… me ne sono innamorato! Praticamente permette l’importazione dalle impostazioni di All in One SEO (amavo anche lui), ma ha una gestione SEO molto più avanzata di quest’ultimo.
    Offre un’anteprima del risultato in SERP dell’articolo/pagina appena scritto, e selezionando un keywords, evidenzia anche le parole chiave proprio come fanno i motori di ricerca, davvero molto comodo per avere un’impressione di come potrebbe posizionarsi.
    Inoltre fornisce anche un’analisi dell’articolo appena scritto, fornendo dei consigli per l’ottimizzazione, stupendo!
    Siccome la configurazione non è tra le più semplici (c’è un sacco di roba), ho creato un guida http://www.robertoiacono.it/wordpress-seo-yoast-guida-installare-configurare-plugin/ , per permettere a chiunque di poter usufruire al meglio di questo fantastico plugin gratuito. Buon posizionamento e buon lavoro :)

  3. Grazie Roberto per la tua guida. Io invece siccome sono cocciuta, e anche un po’ pigra, continuo ad usare All in one SEO Pack, ma prima o poi mi convincerete, ne sono sicura. Buon lavoro anche a te :-)

Leave a Comment