Sono state rilevate delle falle nella sicurezza di WordPress 2.8 e precedenti. E’ necessario aggiornare alla versione 2.81.

Come aggiornare:

Prima di eseguire qualsiasi aggiornamento è meglio fare il backup del database e degli articoli… non si sa mai…

strumenti-esportaPer eseguire il backup del database (cioè della struttura del blog, dei temi, dei css, dei plug-in, ecc) utilizzare un client FTP come FileZilla e copiare tutta la struttura del vostro blog in una cartella locale del vostro hard disk.

Dovete poi eseguire anche il backup di tutti i post e di tutte pagine pubblicate. Per fare questo andate nel menu laterale del vostro WordPress (v.immagine a lato) e selezionate Strumenti -> Esporta e salvate il file xml generato in una cartella locale del vostro hard disk.

Fatte queste operazioni preliminari potete aggiornare WordPress senza pensieri…

E’ possibile aggiornare in due modi: in maniera automatica, cliccando sul link che compare nella parte alta dello schermo del vostro pannello di controllo WordPress (v.immagine di seguito)

wordpress-2-8-1

oppure in maniera manuale, scaricando la nuova versione WordPress 2.8.1 da wordpress.org e poi caricandola sul vostro dominio tramite un client FTP, tipo FileZilla.

Sicuramente il modo più semplice e veloce è quello automatico anche se su alcuni server (tipo Aruba) può dare qualche problemino, che vi spiego come risolvere. Ad esempio se il vostro blog è ospitato su Aruba, dopo aver eseguito l’aggiornamento automatico vi compare il seguente errore ‘HTTP 500 – Internal Server Error’. Non vi preoccupate è sufficiente ripristinare i permessi e torna tutto come prima.

Andate nel pannello di controllo Aruba e digitate il nome del domino, il vostro username e la vostra password che vi sono state inviate via e-mail in fase di attivazione del dominio.

pannello-controllo-aruba

andate nella sezione Pannello di gestione Hosting Linux

linux

cliccate su Strumenti e Impostazioni e poi su Riparazione Permissions (v. immagine seguente)

riparazione-permissions

… e il gioco è fatto!

E ricordatevi sempre di aggiornare costantemente WordPress e i plug-in installati.